«Questi nostri pensieri, questi nostri desideri, queste nostre aspettazioni, noi le uniremo con gli interessi dei vari popoli amici e prima di tutto cogli interessi delle popolazioni locali» (Carlo Sforza al Senato il 17 Dicembre 1948)