Autore: Redazione

«Io rappresento una forza di minoranza, di estrema minoranza, quindi non posso candidarmi a guidare per un periodo indeterminato la politica nazionale. Chi mi richiama a questo dimentica quale sia il mio orgoglio intellettuale di questa forza di minoranza, che non si identifica di per sé con il potere. Ma proprio perché ho avuto questo compito – l’ho avuto prima dal Presidente della Repubblica e poi consacrato dal Parlamento e dai partiti – cerco di esercitarlo in modo tale che quando il governo finirà, anziché aver arrecato un contributo ulteriore alla disgregazione nazionale, abbia arrecato un contributo ad una nuova fase di rigenerazione nazionale. Questo è il mio obiettivo» (Giovanni Spadolini)