Burioni fa autocritica

Al contrario dei suoi colleghi che tra l’altro manco sono virologhi come lui, con onestà intellettuale Burioni ha fatto autocritica. Ha detto di aver commesso due errori il primo sulle mascherine che non servivano il secondo sul tempo dei vaccini. Anche gli scienziati sbagliano. Non si è rimproverato invece la dichiarazione del 2 febbraio secondo la quale il virus non era contagioso in Italia. Infatti ha detto che quella dichiarazione era delle nostre istituzioni alle quali Burioni non avendo altre informazioni, ha solo prestato fede. Del due febbraio risponde il passato governo non Burioni.