Luigi Andreotti, una vita per la Marina

Il 20 febbraio 1829, a San Terenzo (SP), nasce Luigi Andreotti. Nato in una famiglia di modesti commercianti, da giovane viene avviato alla vita marinaresca e trova imbarco come marinaio sulle navi mercantili. Membro dell’equipaggio del piroscafo “Piemonte”, quando la nave viene presa dai garibaldini in partenza per la Sicilia decide di non lasciare il piroscafo e di unirsi alla Spedizione dei Mille.
Durante la traversata verso la Sicilia assieme a Giovan Battista Gastaldi e Nori Romolo si getta in mare per salvare un garibaldino che si trova fra i flutti, forse per un tentativo di suicidio. Dopo lo sbarco a Marsala partecipa a tutta la campagna ricevendo l’encomio di Garibaldi. Terminata l’impresa riprende ad esercitare il mestiere di marinaio sui legni della marina mercantile italiana. Muire a Lerici il 26 aprile 1871.