Saponaro scrive a Draghi: «L’Italia non ha bisogno di chiusure»

Il segretario nazionale del partito repubblicano Italiano, Corrado de Rinaldis Saponaro, ha invitato in una nota il presidente del consiglio Mario Draghi, a procedere con una campagna di vaccinazione massiccia.

Già dalle sue indicazioni programmatiche, ha detto Saponaro, il presidente del consiglio dovrebbe ritenere indispensabile,  per evitare un nuovo lockdown una campagna di vaccinazione massiccia della popolazione  italiana.

«L’Italia non ha bisogno di più chiusure», ha detto Saponaro, «anche perché non può permettersele. L’Italia ha  bisogno invece di più vaccini. Il governo può provvedere a recuperarne le dosi necessarie e procedere ad un piano di vaccinazione capillare che coinvolga farmacie e medici di base».

E l’unico modo per non assistere più al triste spettacolo di promesse mancate che ha caratterizzato il precedente governo, o di deludere diritti che ai cittadini spettano dalla costituzione della Repubblica e dal rispetto di principi fondamentali per la democrazia come il lavoro, la scuola, la libera circolazione.

Saponaro ha ricordato che lo stesso capo dello Stato nel suo discorso di fine anno ha indicato il vaccino come l’unica vera arma contro il corona virus. Occorre che il governo se ne procuri le dosi sufficienti ed intensifichi il programma di vaccinazione di massa.

La politica del presidente degli Stati uniti d’America, Joe Biden, cioè della più grande democrazia al mondo a cui l’Europa non deve mai smettere di guardare, non ha promesso un lockdown che quel paese non ha mai fatto, ma cento milioni di vaccinati al mese. All’Italia potrebbe  bastare un decimo di quella cifra per mettere il paese in sicurezza entro giugno.

«Questo è il governo», ha concluso Saponaro, «che può darsi questo obiettivo e riuscire a perseguirlo».