Eugenio Fusignani nuovo presidente AGCI Culturalia

Il 2 dicembre u.s. si è tenuto, in video collegamento, il congresso nazionale di AGCI CULTURALIA, il settore cultura dell’AGCI a cui aderiscono 421 cooperative impegnate nella cultura, editoria, arti museali, spettacolo e nello sport. Dopo la relazione del presidente uscente Carlo Scarzanella, si è avuto il video saluto del Sottosegretario di Stato On. Andrea Martella e i saluti delle presidenti dei settori cultura di Lega Coop Giovanna Barni e Confcooperative Irene Bongiovanni. È intervenuto inoltre il presidente della Commissione Cultura al Senato, Sen. Riccardo Nencini. A seguire un intenso e articolato dibattito tra i delegati, chiuso con le conclusioni affidate al Presidente nazionale di AGCI, Giovanni Schiavone. Si è quindi proceduto all’approvazione della relazione del presidente uscente e della mozione congressuale. Al termine dell’approvazione della mozione, su proposta del presidente del settore editoria della Sicilia Dario Fidora, è stato eletto presidente nazionale Eugenio Fusignani, il quale assume così l’incarico di guidare il settore nazionale che ha tra le aderenti tantissime Cooperative Culturali proprietarie di “Circoli” e “Case del Popolo” presenti nel Paese, con una particolare concentrazione in Emilia Romagna, oltre ad interessanti ed importanti realtà nel settore dei beni culturali, dello spettacolo e dell’editoria cooperativa. Il presidente Fusignani, appena eletto, rivolgendo apprezzamento per il lavoro svolto del presidente uscente Scarzanella, ha ringraziato i delegati per la fiducia e il Presidente nazionale di AGCI Schiavone per l’attenzione e la sensibilità mostrata verso il settore, sottolineando la grande tradizione della cooperazione laica nei confronti delle associate culturali, peraltro particolarmente sofferenti in questo periodo anche per via dell’esclusione dai alcuni codici Ateco che non danno diritto ai ristori previsti dai decreti emanati dal Governo.Anche in questo direzione si articolerà il lavoro del nuovo mandato, in collaborazione ed impregno nel contesto dell’Alleanza Cultura, per sostenere il settore nelle istituzioni, a partire da un confronto serrato col governo su temi che riguardano, per la sola CULTURALIA, oltre 11600 soci con 3000 dipendenti e in un fatturato aggregato di 127 milioni di euro. Eugenio Fusignani, 62 anni, di Ravenna, geometra libero professionista. È presidente della Cooperativa Culturale Ricreativa “Giuseppe Mazzini” di Castiglione di Ravenna, la più antica come iscrizione AGCI. Repubblicano di fede Mazziniana, è segretario provinciale del PRI di Ravenna, partito del quale è anche responsabile nazionale per gli enti locali. Attualmente ricopre l’incarico di Vice Sindaco di Ravenna. Prima ancora dell’elezione del Presidente, il Congresso ha eletto il Consiglio Nazionale del Settore formato da 27 componenti in rappresentanza delle cooperative operanti in tutte le Regioni d’Italia.A comporre il nuovo Ufficio di Presidenza, oltre allo stesso Fusignani sono stati chiamati attraverso l’elezione i sigg.ri i vice presidenti Dario Fidora e Caterina Bagnardi, nelle rispettive qualità di vice presidenti ed i componenti Alba Dell’Acqua, Michelle Kramers, Alessandro Manna, Gabriele Nardini, Giuseppe Pisa e Bruno Visioni.