Covid. La Regione sicilia chiede aiuto a Cuba

La Regione Sicilia, a seguito dell’emergenza Covid 19 nell’isola, ha avanzato una richiesta all’Ambasciata di Cuba, di 60 medici e infermieri da impiegare negli ospediali, così come fece, nel marzo scorso, la Regione Lombardia. La richiesta è di due contingenti da 30 esperti ciascuno, fra anestesisti, pneumologi, infettivologi e infermieri di rianimazione.

Una corsa contro il tempo, prima che siano altre Regioni ad accaparrarseli. Una richiesta analoga sarà inoltrata anche al governo cinese, tramite l’Ambasciata.

Ricordiamo che medici cubani sono all’avanguardia, al punto che sono da sempre inviati, dal loro governo, in ogni parte del mondo, per sopperire alle emergenze sanitarie. Pensiamo ad esempio all’emergenza Ebola in Africa occidentale nel 2013.

Il Ministero della Salute cubano stima che, dagli Anni ’60 ad oggi, i suoi medici siano stati attivi in ben 600.000 missioni, in 164 Paesi. Molti dei quali attivi ancora oggi in ben 67 Paesi, in particolare africani e latinoamericani.