Quelli che hanno giurato

Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale. Articolo 16.I cittadini hanno diritto di riunirsi pacificamente e senz’armi. Per le riunioni anche in luogo aperto al pubblico non è richiesto preavviso, articolo 17 I cittadini hanno diritto di associarsi liberamente, articolo 18.Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitare in privato o in pubblico il culto. Articolo19. Questi sono articoli estratti dalla prima parte della Costituzione che tutte le forze politiche repubblicane che pure si sono dette favorevoli ad una modifica hanno sempre rifiutato di toccare. Per convenzione non scritta la prima parte della costituzione è considerata fondamentale e detta inviolabile. Nel nostro ordinamento non ci sono articoli che consentano di sospenderne o di prevalere su altri. E gli articoli contenuti nella prima parte sono posti alla base degli altri successivi. Né il Parlamento, né meno che mai i governatori di regione giurano come atto solenne davanti al capo dello stato su questa Costituzione come fanno i ministri del governo. La formula del giuramento al Quirinale è cosa priva di senso, stilata nella vita Repubblica per fare passerella davanti ai fotografi e una occasione per mettersi un vestito blu, o altrimenti il governo ha il dovere strutturale della difesa di detta costituzione del suo contenuto. Il parlamento no, il parlamento è molto più libero nei riguardi della costituzione proprio per la formula del giuramento a chi non è obbligato. Non accorgersi di tutto questo, non capire cosa comporti e cosa ne derivi. Quali sono gli obblighi del governo rispetto al capo dello stato e al parlamento, pone semplicemente fuori dalla vita Repubblicana la quale del resto finisce con l’emergenza. I romani per tutelarsi dalle minacce alla Repubblica, discendevano il diritto civile e proclamavano un dittatore, al quale però veniva assegnato un compito ed un termine non prorogabile. Se aveva raggiunto quel compito in quel termine, il dittatore tornava a casa con onore, qualunque mezzo avesse impiegato. Altrimenti veniva scannato per strada.