Come sterminare tutti entro un anno

Dovrebbe essere evidente che le misure dal governo da marzo ad oggi non hanno prodotto niente. 420 morti al giorno manco i bombardamenti della Luftwaffe in Polonia riuscivano a farli. Ed il governo ora ci spiega anche come si montano i mobili a casa quando non ha saputo spiegare come si indossa una mascherina o nominare un commissario capace in Calabria. Nemmeno Speranza crede in quello che fa, altrimenti non direbbe che si creeranno nuove zone rosse, ma che, al contrario, le rosse diverranno arancioni e poi gialle. Il comandante sul campo si dà già sconfitto appena salito in sella. E si capisce un governo delinquenziale che ha preceduto il suo ha smontato il personale ospedaliero con quota cento e governatori demenziali hanno chiuso ospedali come il Forlanini. Il governo dell’emergenza da marzo a ottobre ha pensato qualcosa per ovviare una simile situazione? Manco per sogno, ha fatto gli stati generali, ha promesso una ripresa economica, avvisatelo ogni tanto quel poveraccio di Gualtieri, ha detto ai ristoratori di rifare i locali, fatto scendere e salire dai treni i passeggeri. Poi tutti con Casalino in discoteca. Adesso siamo al coprifuoco al bunker ed i bollettini della protezione civile sono inesorabili, non contemplano nemmeno più la voce guariti. Siamo infetti o morti. Oppure siamo ascisse che devono rispettare le regole del governo, ma mentre sugli assi cartesiani i conti tornano nell’Italia di Conte no. Se ne è accorta l’associazione Veronesi. Il governo non sta salvando nessuno dal Covid, in compenso l’attenzione sul Covid penalizza i malati di cancro. Ad occhio questi ultimi sembrerebbero persino più gravi. Ma non fanno notizia. Il cancro? Chi mai è riuscito a terrorizzare la gente con il cancro. Moriremo di Covid e pure di cancro e chissà che altro. In Arabia muoiono per cadute dal cammello. E si, la vita non è eterna. Ma con un governo come questo potrebbe durare ancora un solo anno.