Perché dobbiamo ricordare la festa dell’Unità d’Italia e delle forze armate

«Ieri si è celebrata la Festa dell’Unità d’Italia e delle Forze Armate». Scrive Michele Polini, segretario dell’unione romana del PRI: «Ricordare questa data vuol dire tenere vivo il sacrificio fatto dai nostri predecessori che hanno combattuto per l’unificazione dell’Italia.. rammentare le nostre radici e chi da sempre, le Forze Armate, è il baluardo delle nostre libertà ci rende un Popolo che deve trovare nei suoi valori e nei principi di unità e di interesse nazionale la forza per superare momenti difficili quali quelli che stiamo vivendo ora. Viva L’Italia.Viva la Repubblica».