Tommaso Salvadori, ufficiale di Garibaldi

Il 30 settembre 1835 a Porto San Giorgio (FM), nasce Tommaso Salvadori. Laureato in Medicina all’Università di Pisa, nel 1860 si arruola volontario come Ufficiale medico e si unisce alla spedizione del Generale Medici che raggiunge Garibaldi in Sicilia per partecipare alla Spedizione dei Mille. Successivamente si stabilisce a Torino, dove si dedica allo studio dell’ ornitologia, disciplina già coltivava con entusiasmo e dedizione fin da giovanissimo. Assistente al Museo di Zoologia dell’Università di Torino, nel 1878 ne diventa il vice-direttore. Autore di numerosissime opere scientifiche, a suo nome sono dedicate le seguenti specie di uccelli: Scricciolo formichiere di Salvadori (Myrmotherula minor); Eremomela di Salvadori (Eremomela salvadorii); Succiacapre di Salvadori (Caprimulgus pulchellus); Fagiano di Salvadori (Lophura inornata); Canarino golagialla di Salvadori (Serinus xantholaemus); Anatra del Salvadori (Salvadorina waigiuensis). Muore a Torino il 9 ottobre del 1923.