Arcipelago Gulag

Sono malato, molto malato e nemmeno io so qual è il mio male. Esenin. Così come nella Russia del 1930 centinaia di cittadini venivano spediti in Siberia nell’Italia del 2020 centinaia di cittadini vengono chiusi in isolamento. In comune gli uni e gli altri hanno l’impressione di essere sani. In verità non lo sono affatto. I primi anticomunisti, i secondi asintomatici. Entrambi capaci di contagiare il prossimo e di minare la salute dello stato. Già nel 39 Hitler avrebbe detto che se avesse avuto la Siberia si sarebbe risparmiato di costruire i campi di concentramento. Lo stesso avrebbe potuto dire se avesse posseduto un tampone. Fortuna vuole che c’è una bella differenza. Il regime comunista non consentiva di farti tornare dalla Siberia, mentre il tampone consente di tornare negativi, magari non oggi, magari non domani, magari un’altra settimana ancora ma ecco che potrai abbracciare i tuoi cari. Questa separazione tre mesi di isolamento prima ed ora si ricomincia verrà pur superata. Il governo dell’Italia è in mani sicure e affidabili come quelle di un presidente eccellente come Conte, un integerrimo servitore dello stato come Arcuri, già lo si chiama Incorruttibile, di un sant’uomo come Speranza. Tutti talmente bravi e capaci che non hanno nemmeno bisogno del Parlamento chiuso da tempo. C’era una minaccia come Salvini che chiedeva i pieni poteri e costoro se li sono subito presi salvandoci da Salvini, davvero li ringraziamo. Aiutiamoli a resistere in questa meravigliosa impresa per il nostro bene, per quello del nostro paese che sta rifiorendo. Pensate cosa potrebbe accadere se un malintenzionato disponesse di tali strumenti. Perché in una società democratica occidentale nessuno ti dichiara malato se te non ti ci senti. Il tuo medico ti dice di stare a letto e di ricoverarti ma se te disponi di forze ti alzi ed esci e nessuno può dirti niente. Nella società di Conte di Arcuri e Speranza decide invece il tampone. Quale terribile strumento potrebbe finire nelle mani di un malintenzionato che bussa alla porta, e quando si dispone di una maggioranza nel paese così esile e armati appunto di un solo tampone nemmeno passando da un’emergenza all’altra si potrà resistere ancora molto a lungo. Servirebbe la NKVD, la gepeu, Beria e la Siberia per salvare il bravo governo Conte.