La prima mossa giusta del governo

La credibilità del governo era stata messa in dubbio dalla discrezione abituale di Stefano Folli con un editoriale di Repubblica. Come si fa scriveva Folli a chiedere al parlamento di votare nuovamente lo stato di emergenza e al tempo stesso respingere il mes, ovvero l’unico strumento in grado di supportare economicamente l’emergenza sanitaria? Bene il governo ha fatto votare un deliberato che di fatto impone alla maggioranza di ricorrere al mes, non fosse che i pentastellati non si sono accorti di cosa hanno votato. In altre parole Conte li ha fregati ma almeno sulla base di una qualche coerenza. Il problema è che questo è l’unico modo di ottenere l’unità della maggioranza, ovvero scrivere decreti in maniera tale che non si capisca di cosa si tratta. Non è una questione secondaria. I dati sulla disoccupazione e le prospettive dell’economia americana configurano un quadro economico molto peggiore di quello edulcorato da chi pensa che nel giro di un anno si possa riassorbire la metà delle perdite del pil avvenuta in questo. Noi ci accorgeremo a settembre delle condizioni in cui è stato posto il turismo ed allora i richiami del sottosegretario Castelli ai ristoratori di cambiar lavoro, non vorrebbero nemmeno per lei stessa. Il sottosegretario Castelli dovrà restare sottosegretario a vita perché un altro lavoro non lo trova, per lo meno uno in cui la pagano per dire scempiaggini. In queste condizioni il piano che il governo dovrà presentare alla Ue per ottenere i fondi dovrà essere davvero esauriente. Qui si è accolto Conte come se fosse un grande negoziatore tornato con le tasche piene di dobloni. Nelle capitali europee sono convinti che l’Italia non riuscirà ad avere un soldino gratis perché incapace di scrivere un piano decente e farlo approvare. Per la prima volta dopo aver visto come il governo se l’è cavata in senato, l’Europa potrebbe ricredersi. Se Conte riesce a turlupinare così facilmente anche i suoi e senza scosse, se la crisi non è peggiore di quello che si è previsto, bè magari abbiamo una qualche possibilità di farcela anche con un governo di questa pasta sempre che alla prima occasione utile non richiuda tutto. La cosa più facile che accada a conoscerli bene.