La Raggi nel caos più totale

Il giorno dei sigilli al campo rom, quello di Castel Romano sulla Pontina, è lo stesso in cui la Corte dei Conti vuole veder chiaro sulla differenziata. I Magistrati vogliono capire se il mancato raggiungimento degli obiettivi ha provocato un danno erariale o meno. In corso anche verifiche per verificare eventuali stanziamenti della Regione Lazio.

Questo si aggiunge ai 150 autobus andati a fuoco negli ultimi quattro anni, con picchi 2,3 al mese, la metropolitana a pezzi, le strade impresentabili, le aree verdi nel più assoluto degrado. 

In tutto questo la nota positiva c’è. Ed è l’emergenza Covid che ormai è definitivamente archiviata, almeno nel Lazio. Nuovi contagi e ricoveri in terapia intensiva ai minimi storici. Sono 9 i casi più gravi, di cui 8 importati dall’estero. E questo mentre pare accertato che il caldo abbia un ruolo nell’uccisione e quando sembra sempre più improbabile una seconda ondata. Insomma, dal primo agosto sarà saggio ripristinare le più elementari regole sociali, di libertà e di privacy. E mettere in soffitta le inutili mascherine, prima che comportamenti alienanti (come lo stesso distanziamento) diventino abitudini radicate.

Abbiamo sentito Michele Polini, segretario dell’unione romana del PRI.

Ascolta l’intervista