Uniamo le forze e non disperdiamo il talento

La mia fiducia politica e umana per i cittadini è più forte di qualsiasi rassegnazione. Forse, può essere visto come un difetto, ma sono da sempre attraversato da un’incrollabile fiducia per le persone che incontro tra le strade del capoluogo frusinate. Leggo negli occhi dei miei concittadini qualcosa di bello, di migliore, di creativo e intravedo in ciascuno un indicibile talento sopito, un bagliore di vitalità spesso mortificato, un desiderio di riscatto sociale ed esistenziale periodicamente disatteso, negato, perduto. Io vedo nei cittadini frusinati uno spirito corsaro, coraggioso, solidale che cerca soltanto l’occasione per esprimere il proprio senso di libertà, di responsabilità, d’amore. Ho perso tante cose di me lungo il cammino della vita, ho perso sorrisi, lacrime e occasioni, ho perso battaglie, amici e ricordi, ma non ho mai perso la mia fiducia nei frusinati. Quello mai. Sono convinto che la mia fiducia sia ben riposta perché l’animo che smuove la coscienza dei cittadini di Frosinone è un animo che non si arrende all’idea che le cose siano destinate ad andare sempre male o che, alla fine, vadano sempre peggio volgendo al peggio. Leggo nello sguardo dei frusinati la ricerca di un’opportunità attraverso cui poter esprimere una scelta diversa ed essere liberi di poterla compiere, di concepire una svolta culturale, di mentalità, di sensibilità. Credo che la più grande risorsa di Frosinone siano i frusinati. E la mia fiducia nel futuro nasce proprio dalla mia fiducia nella stragrande maggioranza dei miei concittadini. Mi sento di esprimere il seguente monito: uniamo le forze e non disperdiamo il talento. Perché i frusinati meritano di essere i protagonisti della nostra città. Ecco perché chiedo al centrosinistra locale e provinciale di svolgere le elezioni primarie per la candidatura a Sindaco di Frosinone. Perché ho fiducia che il cambiamento parta dal coinvolgimento diretto dei cittadini. Dialogo dialogo dialogo…