La Fondazione Luigi Einaudi e il Mezzogiorno. Il pensiero di Ugo De Flaviis

Una delle maggiori istituzioni del nostro paese è, senz’altro, la Fondazione Luigi Einaudi. La Fondazione Einaudi è stata costituita nel 1962 da Giovanni Malagodi, liberale e uomo politico, con il fine di promuove la conoscenza e la diffusione del pensiero politico liberale nel nostro paese.

La sua mission è l’impegno civile. L’idea è quella di consentire agli uomini e alle donne di prosperare in pace, attraverso il riconoscimento delle diversità, la difesa delle libertà individuali e della dignità umana, mediante la promozione del confronto libero e costruttivo sui fatti e le idee. L’attività di questa istituzione si articola sull’intero territorio nazionale, e in Campania, da un anno circa, è stato nominato alla sua guida l’avvocato Ugo De Flaviis, figura di prestigio per storia personale  e spessore culturale.

Ugo, nonostante abbia da poco compiuto i cinquant’anni, ha alle spalle un importante esperienza. L’avvocato napoletano ha le idee chiare sugli attuali problemi del Mezzogiorno, e sulle iniziative da mettere in campo per cercare di risalire la china. Si parte, ovviamente, dall’azione culturale della Fondazione in Campania. Tra tante iniziative, spicca quella della Scuola di Politica. 

Si riparte, quindi, da un’idea valoriale in materia economica e sociale e dalla necessaria formazione della classe dirigente.  Quella della formazione è un tema centrale. Da molti decenni, infatti, nel nostro paese la formazione è assente, ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti. L’attività di Ugo De Flaviis lo vede impegnato anche nel sociale, con iniziative di assistenza alle persone indigenti. Ugo è, infatti, presidente della Fondazione di S.Giuseppe dell’Opera di Vestire i Nudi, fondata a Napoli nel 1740. L’istituzione benefica vive, nel segno della presidenza di De Flaviis, un momento di nuovo splendore attraverso la valorizzazione dell’importante patrimonio artistico e culturale di cui dispone.

Il nostro mezzogiorno ha bisogno di ripartire. Si avverte l’esigenza che uomini ed istituzioni capaci di avere un’idea di paese, si impegnino in prima persona. La Fondazione Luigi Einaudi e gli uomini che la rappresentano, come Ugo De Flaviis, rappresentato una solida base per la ripartenza. Lo abbiamo intervistato.

Ascolta l’intervista