Il civismo e le associazioni. Nuove idee per la Polis

C’è bisogno di un sano rinnovamento, il nostro paese ha necessità di nuove idee, di forze giovani che sappiano capire e guidare il cambiamento. Ma il cambiamento, quello vero s’intende, ha bisogno di energie e azione dal basso. C’è bisogno di un ritorno alla polis, per arginare l’onda populista che da anni bussa alle porte delle nostre democrazie.
La polis, lo sappiamo, fu un modello di struttura che prevedeva l’attiva partecipazione degli abitanti liberi alla vita politica. Oggi, purtroppo, ciò non accade più.
Molti sono scoraggiati, si ritraggono dalla partecipazione alla vita pubblica, e accettano silenti, le cose che non vanno. Molti altri, purtroppo, presi dall’assoluto scoramento abbandonano il nostro paese, le loro città.
Viviamo, quindi, in un panorama desertificato, asciutto, senza idee. C’è rimedio a tutto questo? La risposta è: sì.
Il rimedio può essere, ad esempio, il fenomeno dell’associazionismo e del civismo. I movimenti civici e le associazioni sono gruppi sociali, composti di persone, da cittadini che mettono a fattor comune le proprie esperienze, le proprie competenze e le mettono a disposizione della comunità. A Napoli, ad esempio, un’esperienza di questo tipo è stata messa in campo con l’Associazione Rinascimento Partenopeo.
Abbiamo intervistato l’ideatore e il Presidente, Riccardo Guarino.

Ascolta l’intervista