Il faro del mondo nuovo. Enrico Serventi Longhi racconta D’Annunzio e l’occupazione di Fiume

Il faro del mondo nuovo. D’Annunzio e i legionari a Fiume tra guerra e rivoluzione. E’ il titolo del saggio di Enrico Serventi Longhi, pubblicato da Gaspari, che è tra i volumi che saranno presentato su iniziativa del Servizio Biblioteca durante la Gran Loggia di Rimini, la grande manifestazione della Massoneria del Grande Oriente d’Italia che si terrà l’11, il 12 e il 13 settembre.

Basato su documenti inediti, il libro racconta di ufficiali e soldati che disertarono e iniziarono un’impresa che occupa un posto centrale nella storia del Novecento e fu capace di influenzare in modo decisivo la mentalità di larghi strati dell’inquieta società italiana del dopoguerra. Serventi Longhi ricostruisce anche i rapporti tra i protagonisti di quella storica avventura con le correnti politiche e culturali europee (fascismo, nazionalismo, socialismo, liberalismo, massoneria) e la genesi della Carta del Carnaro, testo costituzionale straordinario, innovativo e non sempre del tutto compreso.

Enrico Serventi Longhi professore a con­tratto di Storia Contemporanea alla Sapienza di Roma, è autore di molti saggi e della biografia del sindacalista rivoluzionario Alceste De Ambris. Per Gaspari è coau­tore con Roesler Franz di Martiri di carta, i giornalisti caduti nella Grande Guerra (2018), oltre che del volume Il faro del mondo nuo­vo, qui proposto.

Fonte: GOI