In ricordo di Antonio Fratti

15 maggio 1845, Forlì, nasce Antonio Fratti. Repubblicano, nel 1866 si arruola tra i volontari di Garibaldi ed è ancora con il Generale nel 1867, nella spedizione nell’Agro Romano conclusa con la battaglia di Mentana, e nel 1870, quando combatte in difesa della Francia. Laureato in Giurisprudenza, giornalista, direttore de Il Dovere di Roma, fondatore della Rivista popolare, vicepresidente del Circolo Giuseppe Mazzini di Forlì, nel 1882 diventa depositario del testamento di Guglielmo Oberdan che gliene consegna copia prima di partire per Trieste per attentare alla vita dell’Imperatore d’Austria. Nel 1884 si reca a Napoli per partecipare alle operazioni di soccorso alla città colpita dal colera. Deputato dal 1892 per il collegio di Forlì, nel 1897 si arruola ancora volontario tra i Garibaldini di Ricciotti Garibaldi combattendo a fianco dei Greci nella guerra contro i Turchi. Muore in combattimento a Domokos, in Tessaglia, il 17 maggio 1897.