Le ragioni di Draghi e dell’unità nazionale. Saponaro le spiega al Foglio

Oggi Il Foglio pubblica la nota politica del segretario nazionale del PRI Corrado De Rinaldis Saponaro che L’Iniziativa Repubblicana aveva già pubblicato qualche giorno fa. «La ricostruzione post-emergenziale non può essere eseguita se non attraverso l’attivazione sincronizzata delle tre leve della modernità democratica. Queste sono il consenso della comunità nazionale dei cittadini-elettori, come rappresentata dalle forze politiche in Parlamento; la cooperazione internazionale con le democrazie occidentali; e la fiducia dei mercati». Ma il cuore del ragionamento è: governo di unità nazionale con a capo Mario Draghi che “gestisca la ricostruzione dell’economia, pacifichi gli odi sociali causati dalla politica bipolare, e possa accompagnare la transazione di Draghi da Palazzo Chigi al Quirinale, secondo il modello adottato per Carlo Azeglio Ciampi, un illustre Azionista di cultura repubblicana, che dall’alto Colle sorvegli una legislatura costituente per la rinascita dell’Italia”.