Speciale Emilia Romagna. Fusignani con Bonino e Della Vedova: «Una politica di altro genere»

«Una politica di altro genere», dice oggi un pannello al Mercato Coperto, per accogliere i candidati della lista +Europa-Psi-Pri che nelle elezioni di domenica prossima appoggiano Bonaccini. Ci sono Emma Bonino, Benedetto Della Vedova e Enrico Boselli. Con loro Eugenio Fusignani, vicesegretario nazionale del Pri e alcuni candidati: Stefano Ravaglia, Laura Beltrami ed Eleonora Tazzari.
«È una sfida elettorale regionale in cui si confrontano da una parte un progetto di governo e dall’altra solo una proposta di demolizione», dice Fusignani, che ha polemizzato con la Lega e la destra sulla liberazione dell’Emilia-Romagna: «Non c’è nulla da liberare, l’Emilia-Romagna è già stata liberata nel 1945 – dice – qui ci dobbiamo liberare solo dagli slogan e dalla voglia di distruggere anziché di costruire. La nostra Regione è stata ben governata e Bonaccini ha meritato – aggiunge il vice Sindaco – noi siamo con lui».

Un riferimento anche al progetto +Europa-Psi-Pri: «Non è solo una lista elettorale ma è un progetto politico perchè mette insieme culture antiche e attuali, fondamentali per rinnovare il centrosinistra e il governo del paese».

 «Noi siamo la bella politica, dovete andarne fieri», ha detto in chiusura la Bonino che ha ricordato le tante battaglie che hanno fatto grande la tradizione liberal-democratica, dall’Europa, ai diritti civili all’economia.