Riavviare la crescita e ridurre il debito: le sfide della politica

Il Mattino ha pubblicato ieri 27 dicembre, un articolo di Giorgio La Malfa sulla Legge di Bilancio approvata nei giorni scorsi dal Parlamento: «Il mio giudizio è che essa è del tutto inefficace rispetto al duplice problema dell’economia italiana: la ripresa economica, la riduzione del rapporto debito-PIL».

«Il mio suggerimento al Governo è di riconoscere che la legge di bilancio ha avuto come unico obiettivo quello della sterilizzazione dell’aumento dell’IVA e concentrarsi sull’elaborazione di un vero progetto di politica economica, senza il quale l’Italia continuerà a camminare sull’orlo del precipizio di una crisi del debito pubblico».

«Una impostazione seria e fondata della politica economica: un piano triennale – come si sarebbe chiamato un tempo – avrebbe fra gli altri vantaggi quello di aprire una discussione in Parlamento e di costringere l’opposizione a uscire dalla genericità della promessa di una riduzione fiscale e entrare nel merito della compatibilità delle proprie proposte con le regole europee, punto su cui la Lega potrebbe perdere una parte dei consensi che le vengono dall’Italia produttiva».