Online i Pomeriggi Repubblicani

I Pomeriggi Repubblicani intanto dovevano dimostrare questo: che il Partito Repubblicano c’è. Che è in salute e che ha tante cose da dire. Si diceva, anche qui, quando abbiamo presentato l’idea: è un partito che non vuole attardarsi nel suo illustre passato ma vuole fare ipotesi di futuro. Perché il futuro è progetto, è voglia di esserci, di mettersi in gioco. Oliviero Widmer Valbonesi, ha la passione nel sangue, lui gli ideali li vive, li ‘interpreta’. Lui ‘è’ quello che racconta. Perché quando ti parla di Repubblica non è qualcosa di estrinseco. La Repubblica è presenza. La presenza di quel ‘patto sociale’ da cui si origina e sostanzia il nostro stare insieme. Non è qualcosa di cui si può fare a meno. Essere Repubblicani in Repubblica, di questo si è parlato oggi a Forlì con Paolo Morelli, che più che un saggio è una testimonianza.

I Pomeriggi Repubblicani hanno poi visto una riflessione importante sull’Europa e sul senso, vero e pieno, da dare all’atlantismo. Una riflessione di Bepi Pezzulli. Un bel momento di riflessione, con i contributi di Alessandra Ascari Raccagni, che ha portato i saluti, Marco Spina della Fgr e la partecipazione di Enrico Maria Pedrelli dei Giovani Socialisti.

Ascolta la registrazione integrale