La notte della democrazia. L’intervento di Michele Polini

La riduzione dei parlamentari toglie rappresentanti ai cittadini e rafforza le oligarchie dei partiti. Una iniziativa nata dalla pancia del paese per assecondare istinti urlanti che da qualche anno hanno nella casta tout court il nemico da annientare. Il Partito Radicale sta raccogliendo le firme per restituire dignità alle istituzioni. Ieri, a Roma, si è tenuto una lunga maratona in cui sono state illustrate tutte le perplessità sulla riforma. «A dire l’ultima parola devono essere i cittadini».

All’assemblea, introdotta e coordinata dal direttore di Radio Radicale Alessio Falconio, hanno partecipato deputati e senatori tra cui Riccardo Nencini (Psi), Tommaso Nannicini (Pd), Roberto Giachetti (Italia Viva), Paola Nugnes (gruppo misto), Carlo Martelli (gruppo misto), Nazario Pagano (Fi), Giuseppe Moles (Fi), Andrea Cangini (Fi), Roberto Rampi (Pd), Gregorio De Falco (gruppo misto), Vittorio Sgarbi (gruppo misto). Sono anche intervenuti Maurizio Acerbo, segretario di Rifondazione Comunista e il segretario dell’unione romana del Pri Michele Polini.

Ascolta l’intervento di Michele Polini