Direzione nazionale, il commento di Pietro Currò

Dopo Riccardo Bruno, anche Pietro Currò, interviene sull’ultima Direzione Nazionale, i cui lavori i nostri lettori hanno potuto seguire integralmente. «Dobbiamo essere ottimisti. La bella notizia è non solo che il Pri si è finalmente rimesso in moto, e un certo ruolo lo ha avuto anche L’Iniziativa Repubblicana, ma che sembra si stia andando finalmente da qualche parte».

Tutto è partito da un’eredita difficile, quella che ha avuto in sorte Corrado De Rinaldis Saponaro che ha dovuto, tra mille difficoltà, traghettare e tener compatto il partito. Gli ultimi due congressi sono stati in qualche modo un punto e capo. Ci sono errori e incertezze da lasciarsi alle spalle, c’è una certa pigrizia e un certo grigiore che ha colpito un po’ tutti, e, almeno da Bari in poi, c’è una grande voglia di fare. Nella sezione Convegni i nostri lettori possono recuperare gli Stati Generali del partito, e la registrazione integrale del Consiglio Nazionale, e già un rapido sguardo dà idea della vitalità e del prestigio delle proposte. Da salutare con grande entusiasmo poi il ritorno di Giorgio La Malfa e la vicinanza in qualche iniziativa della Fondazione Ugo La Malfa, che proprio domattina alle scuderie di Palazzo Altieri propone un altro appuntamento d’eccellenza.

Ascolta tutta l’intervista