Lega: gazzarra parlamentare sul Mes

Mi sono collegato con i lavori parlamentari della Camera dei deputati, ed ho avuto modo di assistere alla gazzarra messe in atto dagli esponenti del partito della Lega sulla questione del MES, il cosiddetto fondo europeo salva Stati. Se Salvini e Borghi della Lega e la Meloni di Fratelli d’Italia fossero comuni cittadini e non parlamentari, oggi sarebbero sottoposti dalla magistratura ad indagine penale per ben due reati, rispettivamente: per propagazione di notizie false e tendenziose, e per circonvenzione dei cittadini – elettori italiani. Purtroppo il cadreghino di parlamentari li mette al riparo da questa giusta azione della magistratura. Allora, se così è, bisognerebbe integrare il noto motto popolare come segue: in amore ed in guerra, ed in competizioni elettorali italiane tutto è permesso, se parlamentari.