Francesco Giubilei: «I Giovani Repubblicani sono interlocutori credibili»

È stato inserito da Forbes tra i 100 giovani under 30 più influenti d’Italia. Francesco Giubilei, editore, saggista, e presidente di Nazione Futura, sarà tra i protagonisti dell’evento del prossimo 23 novembre a Forlì, organizzato da Nazione Futura e dalla Fgr, grazie all’energia di Francesca Reale. È già tutto nel titolo: Europa e Sovranismo. Perché la partita ideologica negli ultimi tempo la si è giocata qui. Nell’idea che l’Europa voglia dire affari, voglia dire Finanza, voglia dire mercati, e che gli Stati Nazionali siano oppressi e vessati, privati della loro ‘Sovranità’. Ci sono euroscettici, eurocontusi, euroentusiasti, ma al centro c’è l’Europa, un’opportunità per qualcuno, una disgrazia per altri. L’idea è semplice: parliamone. Così, introdotti e moderati da Marco Spina, il segretario nazionale dei Giovani Repubblicani (proprio ieri intervistato dall’Avanti!), con Giubilei, che all’argomento ha dedicato il suo ultimo libro, ci saranno Stefano Spinelli, Cristiano Puglisi (Il Giornale), Enrico Maria Pedrelli, segretario nazionale FGS del Partito Socialista Italiano e Stefano Cavedagna, portavoce nazionale della Gioventù Nazionale.

La copertina del libro

Sarà anche un’occasione per parlare dei 5S e del loro ruolo. Un’esperienza tutta da buttare per Eugenio Fusignani, vicesegretario nazionale vicario del Pri. Mentre per Giubilei hanno avuto un ruolo importante. «Nonostante ancora oggi di Di Maio affermi che “destra e sinistra sono superate”, il carattere dirompente, antisistema e rivoluzionario del Movimento cinque stelle è del tutto svanito e non per un fisiologico calo tipico di ogni progetto populista, ma per scelte politiche che hanno del tutto stravolto e contraddetto l’idea all’origine della proposta grillina».

Il confronto si terrà presso il Circolo Democratico forlivese, in via Piero Maroncelli 7, con inizio alle ore 18.30. Al termine dell’incontro ci sarà un aperitivo offerto dalla Fgr.

Ascolta l’intervista