Domani su L’Iniziativa Repubblicana il nuovo logo della Fgr

Le parole sono importanti, diceva Nanni Moretti. Vero. Ma le immagini pure. E, a volte, di più. La grafica ti consente di arrivare prima. Arrivi alla testa e al cuore. E la comunicazione di questo si nutre e così funziona. Chi non ricorda Michele Spera? Per più di trent’anni ha interpretato, ha dato abito e figura per meglio dire, al Partito Repubblicano di Ugo La Malfa. «È il rappresentante della grande tradizione di un Sud che ha sempre prodotto, non in contrapposizione con se stesso ma semplicemente con i suoi stereotipi, un pensiero lucido e astratto sempre anticipatore della realtà storica e sociale». Così Massimo Bucchi su la Repubblica. «I suoi manifesti sono ancora l’esempio di uno stile che ha trovato epigoni, ma ben pochi successori. I suoi lavori sono già visione del mondo, in una sorta di finalissimo visionario in cui l’estetica diventa impegno civile».

Alfonso Andrès Del Plato è il Michele Spera dei Giovani Repubblicani. Sue sono le illustrazioni delle campagne degli ultimi mesi. Il segretario Marco Spina lo ha voluto per dare maggiore forza e maggiore incisività a un lavoro di diffusione di antichi valori con nuovi mezzi. Ed è l’autore del nuovo logo della Fgr che domani pubblicheremo in anteprima. Lo abbiamo intervistato.

Ascolta l’intervista