«Sapremo condurre una vasta opera di integrazione democratica dopo anni e anni di disintegrazione? Sapremo collocare in un quadro coerente e globale i bisogni che la società esprime, specialmente da parte dei suoi ceti più deboli, o continueremo in una politica frammentaria, occasionale, contraddittoria che finisce con l’aggravare i problemi esistenti, invece che risolverli?» (Ugo La Malfa)