Roghi tossici. Gadola (Pri): «Pene severe»

Proseguono senza sosta i roghi tossici in Campania. Continua incessantamente soprattutto nei mesi estivi questo preoccupante fenomeno. Rilevanti le quantità incendiate. La loro combustione genera micidiali polveri sottili che contengono vari stati da noi inquinanti. Uno dei protagonisti e candidato alle prossime elezioni regionali in Campania Arnaldo Gadola Segretario Provinciale Caserta e Dirigente nazionale del Pri promette in caso di una sua elezione di abbattere questo preoccupante fenomeno. Ai cittadini chiede di denunciare tali fenomeni a loro noti. «Farò mobilitare un esercito per la vigilanza – afferma – nei posti cruciali dove potrebbero accadere questi episodi incresciosi, preoccupanti e dannosi per la salute umana. Maggiori controlli dei vigili urbani, polizia, carabinieri e vigilanza privata per sconfiggere questo fenomeno preoccupante provocato da criminali. I trasgressori saranno puniti con pene severissime».