Una liquidazione senza liquidare

«In questi momenti sta avvenendo, cambio della guardia e consegna tra Pappalardo e Fiumefreddo alla municipalizzata»
Scrive in una nota Giuseppe Manuli: «Noi repubblicani abbiamo, quasi da subito, contestato le modalità comportamentali messe in atto dalle amministrazioni susseguitesi, che hanno costantemente violato le disposizioni statutarie e le normative di legge inerenti la Municipalizzata. Già nel 2016 si suggeriva, considerate le violazioni di legge di chiudere la municipalizzata e assorbirne i servizi. Hanno preferito perseverare nell’illecito, amministrativo di certo, e tenere in essere una liquidazione che tutto faceva tranne che liquidare e il tutto con l’asseverazione da parte di Sindaci, Giunte e Consiglio comunale! Oggi un nuovo ed esperto liquidatore, con onorario, il precedente essendo dirigente comunale non veniva pagato! A questa nuova e importante “pedina” il PRI locale chiede un immediato incontro per conoscere le sue linee di intervento e se e come intende assolvere al mandato di liquidatore… che come è chiaro a tutti dovrebbe liquidare senza fughe e o interpretazioni in ossequio al mandato consiliare di liquidazione della municipalizzata….! A tal proposito si chiedono chiarimenti sul credito per servizi di oltre milioni e mezzo di euro rivendicati e documentati dal precedente liquidatore, come intende agire, magari emettendo un decreto Ingiuntivo?».

Annunci