«Un cambio rotta che non c’è stato»

«Siamo a metà settembre e ancora nulla sul rendiconto 2017, nessun riscontro sugli esiti del bilancio 2018 esitato pur in presenza di giudizio negativo del Revisore e ancora silenzio sul previsionale 2019 che doveva essere esitato entro il 30 marzo.»
Commenta Pippo Manuli, coordinatore PRI zona Jonica: «Uno scenario politico e culturale che ci lascia basiti! Questa nuova amministrazione, insediatasi 15 mesi fa prometteva un cambio di rotta, una svolta.. specie nel rapporto con i cittadini… questi al centro di uno snodo decisivo: un cittadino che paga le tasse e pretende servizi (uno a caso, monnezza) che vede i risultati e che vota necessità di uno strumento di rendicontazione chiaro ed efficace scritto in maniera semplice, comprensibile a tutti, non redatto per contabili. Insomma serve un qualcosa che assomigli ad un bilancio di ricaduta sociale, da distribuire ai cittadini messo a disposizione all’ufficio URP ( un tempo esisteva)….
Un documento, in sintesi, che spieghi e faccia capire quello per i “contabili” addetti ai lavori…!
Ci chiediamo, le forze politiche che sono presenti in Consiglio o un qualche Consigliere Comunale, avranno coraggio tale da richiederne l’estenzione? Noi repubblicani, con una lunga storia tauromenita, pur non essendo rappresentati in Consiglio lo chiediamo, anche in nome del nostro passato e sopratutto in forza del patto firmato con Musumeci. Trasparenza e Legalità…».

Annunci