Tornare a essere protagonisti. Arciello e Di Meo con Gadola

In questa fase particolare della politica italiana, si notano dei giusti malcontenti nell’elettorato italiano che si attendeva un quadro politico diverso da quello attuale. Uno dei delusi è Gianni Arciello di Caserta ex sostenitore dei 5 Stelle che da oggi entra a far parte del Direttivo della Segreteria Provinciale Caserta del Partito Repubblicano Italiano. Arciello dopo le ultime vicende ha voluto esternare la sua giustificata rabbia: «Dal Movimento di Grillo e Di Maio mi aspettavo più coerenza, infatti proposero di non allearsi con nessuno, di mantenere una certa linea e invece ci fu l’alleanza con la Lega, dopo più di un anno hanno litigato e passa all’alleanza con il Pd, ciò mi ha provocato nausea e sfiducia. Fortunatamente ho trovato una persona che mi aspira fiducia e questa persona è il noto avvocato Arnaldo Gadola promettente della politica vera che ho avuto modo di conoscere già da qualche anno, determinato, coerente e serio e quindi mi ha coinvolto nel suo ambizioso progetto tanto da accettare l’ingresso nel Partito Repubblicano Italiano e quindi di far parte della Segreteria Provinciale Caserta». Un’altra pedina importante è Gianni Di Meo di Cellole altro nuovo membro del Direttivo della Segreteria Provinciale del Pri. «Devo ringraziare oltre il Segretario Arnaldo Gadola, uno dei suoi Vice Adelmo Di Paolo che mi ha fortemente voluto in questo progetto repubblicano. Noto che il Partito storico degli indimenticabili Spadolini e La Malfa vuole ritornare ad essere protagonista e noi ci siamo».

Annunci